Istruzioni relative ad albo centri

La concessione dell’accreditamento, obbligatoriamente esteso ai settori laparoscopico ed isteroscopico ed a tutta la gamma delle procedure endochirurgiche di I e di II livello, consegue ad una richiesta volontaria in tal senso della U.O. di Ginecologia a firma del Direttore Generale dell’A.O. e della Direzione Clinica della divisione interessata. La richiesta deve essere corredata da una documentazione relativa alla situazione dello strumentario e delle apparecchiature endoscopiche e della dichiarazione di disponibilità ai controlli random della casistica e della attrezzatura endoscopica. L’inserimento consegue ad un controllo in sede ove il Valutatore raccoglie i dati richiesti dalla procedura relativa.

SCARICARE IL MODULO QUI PRESENTE, COMPILARLO IN OGNI SUA PARTE, FIRMARLO IN ORIGINALE ED INVIARLO, INSIEME ALLA DOCUMENTAZIONE RICHIESTA, ALL’ATTENZIONE DELLA SEGRETERIA NAZIONALE CEG (NUMERO DI FAX: +39 02 55034333). IL COSTO DELLA VALUTAZIONE HA L’UNICO SCOPO DI COPRIRE LE SPESE VIVE DEL CONTROLLO E QUINDI – SU RICHIESTA E DOCUMENTAZIONE - DOVRANNO ESSERE RIMBORSATE AL VALUTATORE LE SPESE DI VIAGGIO, VITTO ED EVENTUALE ALLOGGIO (LA CIFRA NON DOVREBBE SUPERARE MEDIAMENTE LE 300-400 €). SE LA VALUTAZIONE È POSITIVA LA SEGRETERIA CEG PROVVEDERÀ ALL’INSERIMENTO DEL CENTRO ACCREDITATO NELL’ALBO DEI CENTRI ENDOCHIRURGICI DI RIFERIMENTO.TALE OPERAZIONE E LA SUCCESSIVA PERMANENZA NELL’ALBO È ATTUALMENTE GRATUITA. PER I CRITERI DI RINNOVO DELL’ACCREDITO CONSULTARE LO STATUTO CEG.